Il «Coherence2006» che si è svolto a Roma

126

I temi sviscerati dal convegno potrebbero avere ripercussioni sociali e sanitarie, anche nel vasto campo delle influenze cronobiologiche e biometeorologiche sull’acqua corporea che sono al centro di sviluppi teorici e sperimentali di grande complessità e di grande fascino presentate dal gruppo di Medici della Sapienza (Alba Pisani, Mariano Bizzarri, ecc.) e da Natasha Bobkova di Mosca che ha trattato il trattamento della Malattia dell’Alzhaimer con campi magnetici, che si sono integrati nella discussione delle equazioni della coerenza presentate da Luca Gamberale e Yogi Srivastava.
Sono state giornate intense di approfondimenti sui temi caldi con accese discussioni come quelle sulla relazione di Francesco Celani, cui è seguita una replica, con grossi miglioramenti, ai Lnf-Infn, dell’esperimento di Yoshiaki Arata 1955: conseguenze per la Fusione Fredda ed implicazioni sperimentali nell’immediato futuro.
Luca Gamberale ha anche approfondito gli aspetti matematici della sua relazione con un intervento di Vincenzo Valenzi sulle applicazioni biologiche delle equazioni coerenti e del potenziale vettore ai fenomeni iperconduttivi che si manifestano nel corpo umano e che sembrano regolarne molte funzioni fisiopatologiche.
I commenti sulla conferenza da parte dei partecipanti sono stati di grande soddisfazione, per tutti vale il commento di Mikhail Zhadin «What a wonderful conference!…». I lavori erano stati aperti da Aldo Laganà Direttore del Dipartimento di Chimica che ha ospitato l’evento.