Il modello dello sviluppo integrato dell’efficienza

34

Il limite dell'approccio appena citato si potrebbe esprimere con una metafora: «tanti strumenti musicali perfetti non fanno un concerto». Ciò che manca alla metodologia della «sostituzione efficiente» è una visione più sistemica, che permetta di valutare un insieme coordinato di nuove tecnologie di consumo e generazione locale di energia, armonizzato con le opportunità territoriali e […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.