La mappa dei Parchi 2004

74

Venerdì dovrebbe essere il giorno del 23° parco nazionale italiano, quello dell’Alta Murgia, in Puglia. Il decreto istitutivo finale dovrebbe infatti approdare nel prossimo Consiglio dei Ministri. E dovrebbe essere la fase finale di un iter lungo, estenuante e contradditorio che è culminato qualche settimana fa quando, in sede di Consiglio dei Ministri c’è stato un ulteriore stop perché si è «scoperto», almeno ufficialmente, che nell’area del Parco vi erano poligoni di tiro.
Confortante, quindi l’annuncio fatto dal direttore generale della Direzione Conservazione natura del Ministero dell’Ambiente, Aldo Cosentino, a margine della presentazione dell’indagine conoscitiva sulla gestione amministrativa dei Parchi della Commissione Ambiente. Con il Parco della Murgia, l’Italia si avvia verso l’obiettivo finale della legge sui parchi, per quanto riguarda i parchi nazionali. Il 24° parco, quello della Val d’Agri (Basilicata) è praticamente pronto.
Per la rete di protezione marina, invece, mancano all’appello ancora 15 riserve, tra queste quelle più prossime all’istituzione sono Pantelleria, Secche della Meloria e Capo Muro di Porco (Siracusa). In tutto le riserve marine attualmente in funzione sono 21. Per i 22 Parchi nazionali esistenti il fondo di dotazione è pari a 45 milioni di euro mentre per le 21 riserve marine tra i 10 e i 12 milioni.

Ecco di seguito la mappa della rete natura:

– 772 aree protette totali iscritte nell’elenco ufficiale pubblicato dal Ministero dell’Ambiente che comprende parchi nazionali, regionali, oasi del Wwf, riserve naturali e parchi marini;
– oltre 10% territorio nazionale protetto per un totale di 2.911.851 ettari a terra e 2.820.673 ettari a mare ma, di questi, la quasi totalità (oltre 2,5 milioni di ettari) appartengono del santuario dei cetacei tra Italia e Corsica.

Parchi nazionali:

– 22 istituiti per 1.342.518 ettari;
– parchi nazionali marini: 71.812 ettari;
– riserve marine: 20 istituite per 190.082 ettari.