Le strade dei vini e dei sapori

149

Le Strade dei Vini e dei Sapori si snodano fra ristoranti, trattorie, enoteche ed agriturismi, bed & breakfast e locande, aziende agricole e vitivinicole, caseifici e oleifici, laboratori di artigianato artistico e imprese specializzate nella produzione di prodotti alimentari tipici e di qualità: ognuno a rappresentare e promuovere un pezzetto della ricchezza agroalimentare della Regione Emilia-Romagna.

Le Strade dei Vini e dei Sapori sono libere Associazioni volte a promuovere itinerari turistici, contraddistinti dalla possibilità di degustare ed acquistare prodotti enogastronomici tipici e tradizionali di alta qualità, nonché alimenti biologici prodotti nel rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore, in una cornice di attrattive paesaggistiche, storiche ed artistiche che si fondono in una originale unità estetica e culturale. Una forma di turismo evoluta che coniuga il vino e i prodotti tipici con la tradizione, la storia, la cultura e il paesaggio, nella volontà di offrire un prodotto integrato ed innovativo. Tutto questo senza escludere eventi e varie forme di trasversalità con gli altri prodotti turistici regionali già affermati, attraverso un’ampia rete di servizi e grazie all’innata ospitalità degli operatori emiliano-romagnoli.

Le Strade dei Vini e dei Sapori nascono da un progetto speciale degli Assessorati regionali all’agricoltura e al turismo, attraverso una legge regionale che disciplina gli itinerari turistici enogastronomici (L.R. n. 23/2000), e il coinvolgimento tecnico di APT ? Servizi della Regione Emilia-Romagna. I percorsi, contraddistinti da una segnaletica uniformata e da cartoguide dettagliate, si snodano nei principali territori vitivinicoli e ad alta valenza gastronomica, percorrendo tutte le 9 province dell’Emilia-Romagna. Alla Regione spettano i fondamentali compiti di disciplinare ed incentivare le varie iniziative, attraverso la concessione di contributi finalizzati ad allestire la segnaletica, i punti informativi e didattici, i laboratori dimostrativi artigianali, i musei e le mostre permanenti, i centri di degustazione.

Le Strade dei Vini e dei Sapori della Regione Emilia-Romagna sono:
? Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini
? Strada del Fungo Porcino di Borgataro
? Strada del Culatello di Zibello
? Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma
? Strada dei Vini e dei Sapori delle Corti Reggiane
? Strada dei Vini e dei Sapori Colline di Scandiano e Canossa
? Strada dei Vini e dei Sapori della Pianura Modenese
? Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli Ciliegi
? Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli d’Imola
? Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara
? Strada del Sangiovese e dei Sapori delle Colline di Faenza
? Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì e Cesena
? Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini

Un’esperienza ricca di sensazioni. Percorrere una Strada dei Vini e dei Sapori significa viaggiare idealmente nel tempo, scoprire e riscoprire l’eredità che ci è stata lasciata, stupirsi per i colori delle stagioni, sentirne i profumi, ascoltare la gente. Un viaggio che può essere pianificato o proseguito virtualmente, grazie ai


siti internet di cui ogni Strada dei Vini e dei Sapori si è dotata, nell’intento di promuovere il territorio e le sue produzioni anche attraverso gli strumenti utilizzati dai nuovi enogastronauti, in un continuo legame tra tradizione e modernità.