Segni Clinici

131

La sintomatologia della leishmaniosi canina è estremamente variabile e può comprendere soprattutto depressione della funzionalità dei linfonodi periferici (che in casi cronici possono apparire normali), lesioni cutanee, lesioni oculari (congiuntivite cronica) ed anoressia. Più raramente, invece, sono stati osservati anche malattie immunitarie, aumento dell’appetito con dimagrimento, febbre, insufficienza renale, disturbi di deambulazione e debolezza generale.
Sebbene l’animale colpito in genere presenti una combinazione di più segni clinici, è possibile osservare anche un solo sintomo. Il cane spesso presenta mantello opaco, debilitazione e condizioni generali precarie. La febbre è stata segnalata in casi di infezioni parassitarie concomitanti o batteriche secondarie. L’atrofia muscolare, soprattutto nei muscoli facciali e temporali, è relativamente comune nei casi infetti da Leishmania e conferisce il tipico aspetto di «Cane Vecchio». I segni cutanei (dermatiti) sono tra i più importanti della malattia: vengono descritti diversi tipi di lesioni, macro e microscopiche. Malattie immunitarie si riscontrano in cani sottoposti a terapie anti-Leishmania e, infine, sono stati segnalati anche casi di poliartrite con zoppia intermittente e migratoria.