Uomo-insetti, una «lotta» impari

261
Trullo 28 PCatino

Gli stessi agricoltori non si sono accorti nel passato che i principali fautori dell'aumento numerico degli insetti fitofagi (mangiatori delle piante), specialmente in zone temperate come il Mediterraneo, erano loro stessi ( Docente di «Controllo Integrato dei Fitofagi», Facoltà di Agraria, Università di Bari ) L’uomo smise, 10-12mila anni fa, di fare il cacciatore, scoprendo […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.