Poesia da dentro la terra

126
madre terra

Teatro Positivo sta per ritornare con uno dei tour teatrali più collaudati

Teatro Positivo, presente in tutta Italia con spettacoli, letture animate e laboratori teatrali, ripropone «Poesia da dentro la terra».

Un progetto già andato in scena alcuni anni fa registrando un successo senza precedenti sia per la critica sia per l’affluenza. Un spettacolo che ancora oggi viene ricordato dagli addetti ai lavori per il divertimento e il coinvolgimento che riusciva a scatenare. Un coinvolgimento attivo che si cercherà di riottenere anche per questa nuova edizione creando relazione, stimolando comunicazione e scambio di idee, storie ed emozioni.

«Poesia da dentro la terra» nasce e si sviluppa con intenti ben precisi. Si mira ad ottenere una comunicazione efficace tale che gli spettatori possano sentirsi coinvolti nella storia, nelle emozioni e divertendosi seguano con attenzione e occhio critico i pensieri e le azioni dei personaggi.

In scena il tema dei rifiuti e del rapporto dell’uomo con l’ambiente. Si racconta la storia di un ragazzo che gettando a terra una lattina inspiegabilmente le ritorna indietro. Una situazione surreale che mette in evidenza il principio secondo cui tutto quello che si fa ha un effetto tangibile nella vita e ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.

La storia diventa il pretesto per richiamare l’attenzione non solo sulla questione rifiuti ma sull’importanza di adottare e assimilare un preciso modo di fare e pensare. Un messaggio dunque a favore di un’ecologia del territorio, del pensiero e dalle azioni responsabili, del riutilizzo e recupero di oggetti quotidiani. Un messaggio inviato a più livelli: verbale, non verbale, esplicito e implicito.