L’infinito della complessità

86

Indubbiamente questo passaggio da una visione statica ad una visione in genesi del mondo produce dei contraccolpi di tipo teologico e di tipo spirituale. I contraccolpi teologici sono quelli che procurarono a Teilhard il suo ventennale esilio in Cina. In effetti, a scanso di equivoci che spesso sussistono in proposito, è bene ricordare che non […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.