Cambiamenti climatici e agricoltura

    265

    Inizia una scuola estiva internazionale dedicata allo studio delle relazioni tra Climate Change e Agricoltura

    L’agricoltura è uno dei settori socio-economici maggiormente vulnerabili ai cambiamenti climatici. L’innalzamento della temperatura, la concentrazione di CO2 presente in atmosfera e il regime delle precipitazioni sono alcune delle variabili che, da una parte, sono al centro dello studio dei cambiamenti climatici, dall’altra sono di cruciale importanza per l’agricoltura.

    La Scuola Estiva su Climate Change ed Agricoltura, da oggi al 18, si propone di offrire una vasta panoramica sugli impatti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura, con particolare attenzione ai più importanti modelli e strumenti esistenti per la valutazione della crescita e produzione delle colture agrarie e della vocazionalità del territorio per l’attività agricola.

    Si tratta di temi e argomenti che, mentre acquistano crescente importanza per il futuro di un intero settore socio-economico, presentano incertezze, come ad esempio quelle che riguardano gli effetti combinati delle variabili climatiche (presenza CO2, innalzamento della temperatura e andamento delle precipitazioni) sulla crescita delle colture e sui raccolti.

    Saranno inoltre discusse le problematiche relative alle strategie di adattamento e di mitigazione con particolare attenzione al costo di attuazione.

    Laboratori e lezioni, che saranno tenute da esperti provenienti da alcuni tra i maggiori centri internazionali di ricerca, si concentreranno sugli impatti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura e analizzeranno anche le strategie di adattamento (che si possono mettere in campo per limitare i danni attesi dal climate change) e le strategie di mitigazione per stabilizzare o contenere la presenza di CO2 nell’atmosfera.

    La Scuola Estiva su Climate Change ed Agricoltura è organizzata, con il supporto del Cmcc (Centro Euro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici), nell’ambito del Corso di Dottorato in Agrometerologia (coordinatore prof. Donatella Spano) dell’Università di Sassari, corso della Scuola Dottorale InterAteneo «Changes» – Global Change Science and Policy, alla quale partecipano gli atenei Ca’ Foscari, Sassari e Salento.

    Informazioni con il programma completo e la lista dei relatori

    (Info: Pierpaolo Pani – agromet@uniss.it)