Nuove aree protette nella Tuscia

264

Lungo i corsi del fiume Vesca e del torrente Biedano, che fanno parte di un’ampia zona di importanza archeologica, paesaggistica e naturalistica

È stata approvata, dal Consiglio comunale di Blera (Viterbo), una mozione firmata dal sindaco Pietro Mazzarella e da alcuni consiglieri di maggioranza ed illustrata dal vicesindaco Marilina Fravolini, per la creazione di un sistema di aree protette lungo i corsi del fiume Vesca e del torrente Biedano.

Si tratta di aree limitate lungo i fiumi di grande valenza paesaggistica, naturalistica, ambientale e archeologica, le quali, in virtù della realizzazione di aree protette potranno essere maggiormente studiate, tutelate e valorizzate.

Un importante passo verso un modello di sviluppo che tende a valorizzare le grandi ricchezze storiche, archeologiche, naturalistiche, artistiche e ambientali del territorio viterbese.

L’assessore all’ambiente e vicesindaco del paese afferma: «sono soddisfatta che la proposta sia stata approvata a maggioranza indipendentemente dalle collocazioni politiche segno che il Consiglio comunale ha saputo ragionare, in questa occasione, non in termini di contrapposizione politica ed ideologica ma a tutela e per lo sviluppo del proprio paese e di tutta la comunità blerana».

La proposta sarà presentata alla regione Lazio entro la fine dell’anno, si spera poi in una immediata attivazione della stessa.

(R.V.G)