Il ritrovamento del relitto a Cetraro

335

L'importante ritrovamento del relitto affondato a largo di Cetraro (Cosenza) avvenuto sabato scorso è solo la punta di un iceberg di altre navi «dei veleni» affondate sui fondali del Mediterraneo, volontariamente, per smaltire in modo rapido e illegale rifiuti tossici e radioattivi. Si spera che questo rinvenimento permetta di riaprire le inchieste chiuse, forse troppo […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.