Protocollo d’intesa tra Regione Puglia e AQP

281
acqua

Un nuovo passo della Regione verso una politica di qualità dell’acqua come bene comune. Obiettivo dell’accordo è quello di formalizzare un’intesa ed un impegno di interlocuzione continua al fine di promuovere ed attuare le politiche formative e di certificazione ambientale del ciclo dell’acqua in Puglia

S

Un nuovo passo della Regione Puglia verso una politica di qualità dell’acqua come bene comune. È stato sottoscritto infatti oggi, il Protocollo d’Intesa tra la Regione Puglia e Acquedotto Pugliese Spa al termine del workshop «Acqua di qualità, un bene di tutti. Percorsi formativi per la certificazione ambientale del ciclo dell’acqua», organizzato dalla scuola Emas ed Ecolabel della Rgione Puglia nell’ambito della manifestazione Mediterre.

Obiettivo dell’accordo tra la Regione Puglia e l’AQP, siglato dall’assessore all’Ecologia, Onofrio Introna e dall’amministratore di AQP Spa Ivo Monteforte, è quello di formalizzare un’intesa ed un impegno di interlocuzione continua al fine di promuovere ed attuare le politiche formative e di certificazione ambientale del ciclo dell’acqua in Puglia.

In particolare verrà avviato un percorso di miglioramento degli aspetti ambientali di tutti gli impianti di AQP e delle società del gruppo.

Tale attività si realizzerà grazie agli interventi della Scuola Emas ed Ecolabel della regione Puglia, previsti per l’Anno formativo 2010: sarà realizzato un supporto tecnico-formativo, con la realizzazione di un corso specifico per formare consulenti Emas nel settore idrico, ed interventi di consulenza per l’implementazione di un sistema di gestione ambientale.

Nell’ambito del Workshop sono intervenuti: Sergio Polmonari vicesindaco del Comune di Lizzano in Belvedere, provincia di Bologna, primo comune ad aver ottenuto il marchio di certificazione ambientale Epd (Environmental product declaration) per il servizio di distribuzione idrica; esperti di settore quali Maurizio Pettine del Cnr Irsa che ha approfondito il tema «Normative e criticità per la gestione della risorsa idrica: il ruolo della ricerca»; Vito Perrino dell’Arpa Puglia che ha illustrato «I sistemi di controllo della risorsa idrica» e Margherita Ciervo che ha rappresentato il punto di vista del Forum nazionale dei Movimenti dell’acqua per una gestione pubblica e partecipata dell’acqua.

Ampio spazio è stato, altresì, dedicato alle Società di AQP, sorte per garantire un servizio più efficiente e rispondente alle necessità del territorio. In particolare, Vincenzo Romano, per Aseco Spa ha illustrato i sistemi di trattamento e compostaggio dei fanghi di depurazione; Gianluigi Fiori – Aqp Pot Srl – ha approfondito il sistema di potabilizzazione della risorsa idrica e Massimiliano Baldini – Pura Srl – i processi innovativi di depurazione del sistema degli impianti pugliesi.

L’intervento della Coordinatrice della scuola Emas ed Ecolabel, Barbara Torraco ha, infine, esplicitato le modalità di partecipazione e di svolgimento del V anno formativo della Scuola Emas.

(Fonte Extracomunicazione)