Omaggio all’acqua

216
Acqua-75

Le installazioni di Rainaldi dialogheranno con le radure, le palme e le vedute urbane di Villa Aldobrandini che ospita la mostra

Il Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Sovraintendenza ai Beni Culturali, presenta la mostra «Oliviero Rainaldi. La natura delle cose», dal 21 giugno al 1° agosto presso il parco di Villa Aldobrandini in Roma. Un omaggio all’acqua e al suo potere evocativo, un viaggio a ritroso nel tempo tra miti e icone della letteratura e dell’arte all’interno di una delle ville storiche più raffinate e segrete di Roma.
Le installazioni di Rainaldi (1956) dialogheranno con le radure, le palme e le vedute urbane della villa, grazie a dodici progetti realizzati per l’occasione. Il suo lavoro, che da oltre trent’anni si muove tra gesso, oro, marmo e vetro, si arricchisce in questo nuovo percorso della presenza vitale ed evocativa dell’acqua utilizzata come materia e superficie da modellare con i suoi segni e le sue invenzioni.

Le opere mostrano una rinnovata capacità dell’artista di sperimentare materiali differenti modellati in forme essenziali, che rimandano ai raffinati tratti di Francesco Laurana e Arnolfo di Cambio. La mostra, a cura di Costantino D’Orazio, è accompagnata da un catalogo Marsilio Editori con testi di Francesco Buranelli e Alberta Campitelli.

Dal 22 giugno al 1° agosto
Roma – Villa Aldobrandini
Via Mazzarino 11
Orario: dalle 8 al tramonto
Ingresso gratuito
Info: 060608
www.olivierorainaldi.net
info@olivierorainaldi.net
(Fonte Zetema)