Pubblicato il rapporto sulle possibili fonti di finanziamento per il clima

111

Servirà come contributo ai negoziati in corso nell’ambito della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha ricevuto il rapporto finale del Gruppo consultivo di alto livello sui finanziamenti per la lotta ai cambiamenti climatici (High-level Advisory Group on Climate Change Financing, Agf), documento che servirà come contributo ai negoziati in corso nell’ambito della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change, Unfccc) e in altri processi intergovernativi.

L’Agf, creato su iniziativa dello stesso Ban Ki-moon, aveva il compito di studiare le possibili fonti da cui trarre i finanziamenti per sostenere le azioni di mitigazione e di adattamento ai cambiamenti climatici nei Paesi in via di sviluppo, con l’obiettivo di muovere 100 miliardi di Usd all’anno entro il 2020. Tale è infatti l’impegno politico di lungo periodo preso dall’insieme dei Paesi industrializzati con l’Accordo di Copenhagen, sottoscritto durante la XV Conferenza delle Parti dell’Unfccc (Conference of the Parties, Cop15) del dicembre 2009.

Nelle sue conclusioni l’Agf ha dichiarato che si tratta di un obiettivo difficile ma politicamente e finanziariamente realizzabile. In particolare, i fondi dovranno provenire da una molteplicità di origini, includendo fonti pubbliche e private, bilaterali e multilaterali, fonti nuove e alternative, così come l’incremento delle risorse esistenti e dei flussi privati. Sovvenzioni e prestiti a tassi altamente agevolati saranno cruciali per l’adattamento nelle regioni maggiormente vulnerabili, come i piccoli Stati insulari in via di sviluppo e i Paesi africani.

Inoltre, di fondamentale importanza sarà l’introduzione di nuovi strumenti pubblici basati sul prezzo del carbonio, che potranno attrarre finanziamenti sia pubblici sia privati e nel contempo fornire un incentivo alla riduzione delle emissioni di gas serra.

L’Agf, composto da 21 funzionari ed esperti di alto livello, è stato guidato dal Primo ministro etiope, Meles Zenawi, e dal Primo ministro norvegese, Jens Stoltenberg.

Il rapporto giunge tre settimane prima della Cop16 dell’Unfccc, che si svolgerà a Cancun (Messico) dal 29 novembre al 10 dicembre prossimi.

– Rapporto Agf

– Fonte ed ulteriori informazioni: Onu «Climate change financing “challenging but feasible” – Ban’s advisory group».

(Fonte Ipcc Focal Point Italia)