Cosa mangiamo?

130

«Una buona fetta dell'industria alimentare moderna produce cibi di qualità medio-bassa, potenzialmente pericolosi per la nostra salute. Le sostanze «buone» come vitamine, minerali e acidi grassi spariscono nel ciclo produttivo e vengono sostituite da grandi quantità di sale, zuccheri e grassi idrogenati. Colpevoli, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, dell'insorgenza di malattie cardiovascolari, diabete e tumori. […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.