Zero rifiuti

257

Pagine 104, Costo ? 5,00

«Zero rifiuti» spiega perché prevenire è meglio che smaltire. E come fare. Tutte le pratiche individuali e collettive per una vita senza monnezza. La sfida qui non è riciclare, ma non produrre alcun rifiuto: in casa ma anche in ufficio.

Una casa senza pattumiera, una città senza discarica? Si può fare! «Zero rifiuti» è il nuovo libro della collana «Io lo so fare» di Altreconomia edizioni. Un vero e proprio manuale di pratiche, individuali e collettive, per prevenire ogni genere di rifiuto. Un prezioso strumento che spiega perché «prevenire è meglio che smaltire», secondo i principi della «strategia Rifiuti zero», già adottata con successo da numerose piccole e grandi città nel mondo.

L’autrice propone infatti a ciascuno di noi di diventare, come proponeva Gandhi, «spazzino di se stesso»: spiega in modo semplice ed esaustivo tutte le pratiche concrete sia a livello individuale sia come parte di una comunità per ridurre o azzerare gli scarti, rifiuto per rifiuto. Ecco quindi spiegato come evitare di sprecare il cibo, come compostare (o a chi regalare) i propri scarti alimentari; come evitare gli imballaggi in ogni categoria merceologica, ad esempio nell’igiene personale e della casa; come minimizzare l’uso di carta a casa o sul luogo di lavoro; quali oggetti di vita breve o ad «obsolescenza programmata» sostituire con beni durevoli.

E poi quali luoghi d’acquisto privilegiare (ad esempio i «negozi leggeri» che adottano i prodotti alla spina), come organizzare un evento «a rifiuti zero», bevande comprese, o un coffee corner senza scarti, con quali strumenti stimolare le pubbliche amministrazioni a fare altrettanto. Infine, in conclusione, l’esperienza reale di cittadini comuni che hanno «analizzato» i propri scarti e raccontato la loro esperienza di riduzione dei rifiuti. Per una vita (e un’economia) senza monnezza.

Il libro contiene anche un intervento di Paul Connett e Rossano Ercolini, storici esponenti della strategia Rifiuti Zero.

Marinella Correggia è giornalista e scrittrice. Tra i suoi molti libri «Manuale pratico di ecologia quotidiana» (Mondadori), «La rivoluzione dei dettagli» (Feltrinelli), «Io lo so fare» e «Il Cuoco leggero» (Altreconomia).