L’uomo è ciò che possiede o ciò che pensa e che ama?

73

Le prospettive sulla gestione economica responsabile delle risorse, sul progresso della qualità del vivere umano, sulla rilevanza che l'essere può assumere rispetto all'avere (nella realizzazione delle nostre aspirazioni più profonde), sulla capacità dell'uomo di esercitare le sue migliori qualità relazionali e sinergiche per realizzare equità sociale ed economica, non sono, oggi, esaltanti. L'individualismo disgrega quel […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.