Impianti fotovoltaici gestiti da Acquedotto Lucano

136

 

Una delle principali voci di costo di bilancio di Acquedotto Lucano S.p.A è quella relativa ai all’energia necessaria per far funzionare gli impianti di potabilizzazione, vettoriamento, distribuzione dell’acqua nonché quelli per il trattamento delle acque reflue. Il costo annuale per le forniture energetiche di Acquedotto Lucano è di circa 13.000.000 euro con un consumo totale che si attesta intorno ai 95 Gigawatt/ora (GWh).

Per contenere questi costi Acquedotto Lucano oltre alla razionalizzazione delle forniture energetiche e all’efficientamento degli impianti in esercizio con innovazione tecnologica degli stessi, a marzo 2011, è diventata a tutti gli effetti produttore di energia da fonti rinnovabili.

A partire dal mese di agosto 2010 sono stati progettati, appaltati e cantierizzati due impianti di produzione di energia fotovoltaica in cessione totale da 120 kilowatt/picco (kWp) ai potabilizzatori di Masseria Romaniello a Potenza e Montalbano Jonico (MT), in modo tale da usufruire delle tariffe incentivanti stabilite dal Conto Energia per l’energia fotovoltaica prodotta (DM 19/02/2007 e smi).

Gli impianti sia a Masseria Romaniello sia a Montalbano Jonico sono stati realizzati in due sezioni separate:

  1. 100 kWp: installati 500 moduli da 200 Wp (20 stringhe x 25 moduli ognuna);

  2. 20 kWp: installati 100 moduli da 200 Wp (4 stringhe x 25 moduli ognuna).

In totale sugli impianti sono stati installati 1200 moduli fotovoltaici da 200 Wp con elevate caratteristiche di resistenza e rendimento, su strutture metalliche di supporto zavorrate ed orientate 30° a Sud in modo tale da garantire la massima producibilità.

 

Scheda Sintetica Impianto Fotovoltaico 100 kWp Potabilizzatore Montalbano Jonico (MT)

Potenza Nominale Impianto kWp

100

Costo realizzazione a kWp

? 3.600.00

Importo Previsionale dell’opera

? 360.000,00

Produzione Attesa kWh

132300

Tariffa incentivante attuale conto energia ?/kWh

0,346

TOTALE BENEFICIO ECONOMICO DA INCENTIVO

? 45.776,00

Ritiro dedicato per energia immessa in rete

? 13.230,00

TOTALE BENEFICIO ANNUALE

? 59.000,00

Tempo di ritorno investimento stimato (anni)

6,10

Scheda Sintetica Impianto Fotovoltaico 20 kWp Potabilizzatore Montalbano Jonico (MT)

Potenza Nominale Impianto kWp

20

Costo realizzazione a kWp

? 3.600,00

Importo Previsionale dell’opera

? 72.000,00

Produzione Attesa kWh

26460

Tariffa incentivante conto energia 2011-2013 ?/kWh

0,339

TOTALE BENEFICIO ECONOMICO DA INCENTIVO

? 8.970,00

Ritiro dedicato per energia immessa in rete

? 2.650,00

TOTALE BENEFICIO ANNUALE

? 11.620,00

Tempo di ritorno investimento stimato (anni)

6,20

 

In totale l’impianto da 120 kWp, dall’entrata in produzione, a maggio 2011, genera un beneficio annuale per Acquedotto Lucano pari a circa 70.620 euro

 

Scheda Sintetica Impianto Fotovoltaico 100 kWp Potabilizzatore Masseria Romaniello (PZ)

Potenza Nominale Impianto kWp

100

Costo realizzazione a kWp

? 3.600,00

Importo Previsionale dell’opera

? 360.000,00

Produzione Attesa kWh

132300

Tariffa incentivante attuale conto energia 2011-2013 ?/kWh

0,358

TOTALE BENEFICIO ECONOMICO DA INCENTIVO

? 47.363,00

Ritiro dedicato per energia immessa in rete

? 13.230,00

TOTALE BENEFICIO ANNUALE

? 60.593,00

Tempo di ritorno investimento stimato (anni)

5,95

Scheda Sintetica Impianto Fotovoltaico 20 kWp Potabilizzatore Masseria Romaniello (PZ)

Potenza Nominale Impianto kWp

20

Costo realizzazione a kWp

? 3.600,00

Importo Previsionale dell’opera

? 72.000,00

Produzione Attesa kWh

26460

Tariffa incentivante conto energia 2011-2013 ?/kWh

0,377

TOTALE BENEFICIO ECONOMICO DA INCENTIVO

? 9.975,00

Ritiro dedicato per energia immessa in rete

? 2.650,00

TOTALE BENEFICIO ANNUALE

? 12.625,00

Tempo di ritorno investimento stimato (anni)

5,70

 

 

In totale l’impianto da 120 kWp, dall’entrata in produzione, a marzo 2011, genera un beneficio annuale per la Società pari a circa 73.220 euro

 

L’investimento sostenuto per la realizzazione dei due impianti fotovoltaici troverà copertura in circa sei anni attraverso il ricavo previsto dalle tariffe incentivanti e la vendita della produzione di energia messa in rete.

(Fonte Regione Basilicata)