Degradabile… una vecchia idea

122

Già dai primi anni 40 si era pensato di rendere la plastica in qualche modo «degradabile» ovvero «spezzettabile in piccoli elementi fino a scomparire». La componente psicologica legata alla «sparizione della plastica in pezzettini microscopici» ha subito, in 50 anni, un'evoluzione: da concetto «positivo» (non vedo più la plastica) a negativo (la plastica spezzettata non […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.