L’estate un po’ viene un po’ va

164

Per il week end bel tempo al sud e su parte del centro. Sulle rimanenti regioni centro settentrionali invece ancora una certa instabilità. Le temperature comunque torneranno ad essere «estive» un po’ ovunque

Che dire? Luglio ha chiuso conservando il suo record di mese più piovoso degli ultimi cento anni. Ma anche giugno non è stato di meno. Possiamo consolarci, si fa per dire, guardando cos’è accaduto negli altri Paesi europei: l’Inghilterra da ottobre dello scorso anno non ha conosciuto un periodo di stabilità climatica, tempeste di vento e di piogge, nevicate fuori stagione, piogge torrenziali e allagamenti a non finire. Di allagamenti a ripetizione anche la Germania e la Polonia non possono lamentarsi, senza parlare dei disastri causati da vere tempeste «tropicali» nei Paesi dell’Est europeo. In Italia abbiamo avuto anche noi allagamenti e frane, a Milano nell’arco di 20 giorni, come non capitava da decenni, è da registrare lo straripamento del fiume Seveso. In tutto questo è finito in ginocchio il turismo balneare, su 40 giornate d’estate più della metà ha fatto registrare gli stabilimenti vuoti a causa delle avverse condizioni climatiche. Agosto è appena iniziato, ma ancora non ci dà la sicurezza di fare una tranquilla vacanza. Sarà così anche nella settimana entrante?

Le previsioni

Sembrerebbe che da lunedì «arrivi» finalmente l’estate. Infatti su gran parte delle regioni i cieli saranno da poco nuvolosi a sereni, a parte nuvolosità più consistenti al Nord nelle zone prealpine e alpine. Al Sud e in particolare in Sicilia è prevista l’arrivo della controffensiva africana, con temperature soprattutto nel settore occidentale che potrebbero salire, nelle ore centrali della giornata, a 40°C.
Purtroppo da martedì il tempo ancora una volta dovrebbe cambiare a causa di nuove perturbazioni atlantiche, quindi si riproporranno temporali nelle zone più interne delle regioni centro settentrionali e piogge in pianura. Al sud resisterà il bel tempo con temperature alte anche se parte della Campania e del Molise subiranno qualche temporale pomeridiano.
Anche per mercoledì la situazione non dovrebbe cambiare, anche se le temperature al centro e al nord risulteranno nella media stagionale. Alle estreme regioni meridionali ancora gran caldo. I mari generalmente da poco mossi a mossi.

Con attendibilità del 70%

Giovedì finalmente bel tempo su gran parte delle regioni italiane, qualche temporale e piogge diffuse invece nelle zone interne della Basilicata e della Calabria.
Venerdì l’alta pressione dovrebbe reggere ancora garantendo la meritata tintarella al mare, farà eccezione, ancora una volta, il settore centro-orientale delle regioni settentrionali dove il cielo, soprattutto in prossimità dei rilievi alpini, apparirà a tratti coperto e non dovrebbero mancare manifestazioni temporalesche.
Per il week end bel tempo al sud e su parte del centro. Sulle rimanenti regioni centro settentrionali invece ancora una certa instabilità. Le temperature comunque torneranno ad essere «estive» un po’ ovunque.