AllarmeNatura, agire ora

343
Amazzonia1

Sono rimasti 70 giorni e 10 ore. Gli animali, le piante e gli habitat sono in grave pericolo. Un appello alla Commissione europea può ancora salvarli prima che sia troppo tardi. Le leggi europee che proteggono la nostra natura rischiano di essere modificate e i nostri scienziati ci hanno già messo in guardia sugli effetti devastanti di questi cambiamenti. In questi giorni sono in gioco oltre trent’anni di conquiste a difesa dell’ambiente

Il tempo a nostra disposizione è diventato davvero poco. Il processo di revisione delle Direttive natura è iniziato a gennaio 2015 e durerà oltre un anno ma è ora il momento di agire perché è ora che la Commissione europea sta chiedendo ai propri cittadini se la protezione della natura è per loro importante. Gli animali, le piante e gli habitat più preziosi sono in grave pericolo. Le leggi europee che proteggono la nostra natura rischiano di essere modificate e i nostri scienziati ci hanno già messo in guardia sugli effetti devastanti di questi cambiamenti.
In questi giorni sono in gioco oltre trent’anni di conquiste a difesa dell’ambiente.
Ma perché vengono attaccate le leggi che proteggono la natura?
Le norme che proteggono le nostre piante, gli animali e gli habitat europei più preziosi (la Direttiva uccelli e la Direttiva habitat, per esempio) sono tra le leggi sottoposte ad un processo di revisione da parte della Commissione europea. Purtroppo questa revisione avviene in un contesto di forte pressione politica per indebolirle, nonostante gli enormi benefici che queste norme hanno portato alle persone e all’ambiente, una raccolta di regole fondamentali che costituiscono il cuore della politica comunitaria a difesa della natura e il riferimento fondamentale per tutti i Paesi dell’Unione europea. Le Direttive stabiliscono le misure per la conservazione degli uccelli, degli animali selvatici e dei loro meravigliosi habitat, e permettono la realizzazione di importantissimi progetti internazionali a difesa della natura. Senza le Direttive, la natura italiana ed europea sarebbe minacciata.
Direttive che dal 1979 «Direttiva uccelli» sino ai «Progetti Life» nel 2015 permettono di realizzare numerosi progetti volti a salvaguardare habitat e specie in pericolo di estinzione nonché imporre limitazioni alla caccia e sostenere una fervida lotta al bracconaggio.
Friends of the earth europe, BirdLife, European environmental bureau, Lipu, Wwf, Legambiente unite per difendere la natura.
Partecipare alla consultazione è necessario per dimostrare che tutti noi vogliamo che l’ambiente continui ad essere tutelato con leggi che gli consentano di essere protetto e in qualità di cittadini europei, la nostra opinione sarà cruciale nella decisione finale sulle Direttive natura.
È importante che l’appello venga firmato anche da te.
Per maggiori informazioni le notizie on line.