Sazi e grassi affamando i più poveri

335
©Corinna Cassano

Esistono troppo pochi centri di ricerche sulla «tecnologia della carità» e purtroppo il tema dello spreco alimentare è assente dai piani dei governanti. Siamo esposti ad una ubriacatura pubblicitaria di cibi sempre più sofisticati e raffinati e le regole economiche sollecitano il «dovere» di comprarne sempre di più perché, dicono, questo aiuta l'economia. Nessuno parla […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.