La gestione dell’acqua da Bologna in Cina

1258

Il Comune di Bologna è stato invitato a Zhuhai, nella provincia cinese del Guangdong, per partecipare il 12 e 13 giugno a una due giorni di formazione e training tecnico sulla «gestione dell’acqua» assieme ad esperti di Rotterdam, Amsterdam e Valencia, città che da decenni si occupano con importanti risultati di risorse idriche in un’ottica di sicurezza e sviluppo sostenibile dei territori

Un’occasione di visibilità in un contesto internazionale, per far crescere la rete di contatti strategici per lo sviluppo di progetti futuri. Sarà questo uno degli obiettivi della partecipazione del Comune di Bologna alla due giorni di formazione e training tecnico sulla «gestione dell’acqua» organizzata a Zhuhai, nella provincia cinese del Guangdong, il 12 e 13 giugno. Il capoluogo emiliano potrà confrontarsi con alcune delle città che da decenni si occupano con importanti risultati di risorse idriche in un’ottica di sicurezza e sviluppo sostenibile dei territori, come ad esempio Rotterdam, Amsterdam e Valencia.

 

Nel corso dell’appuntamento, che fa seguito a quello, sempre a Zhuhai, dello scorso aprile, il Comune presenterà il progetto Life RainBO (progetto coordinato da Lepida Spa che ha come partner oltre al Comune, Arpae Emilia-Romagna, Nier Ingegneria SpA e Meeo Srl) che ha l’obiettivo di sviluppare un’infrastruttura di monitoraggio in grado di combinare i modelli idrologici, quelli del terreno e i dati relativi alle precipitazioni per prevedere con una sempre maggiore accuratezza i possibili danni causati da eventi meteorici estremi, e il progetto Life Blueap, nato per elaborare un piano di adattamento locale al cambiamento climatico.

Entrambe le esperienze sono state individuate come buone pratiche a livello internazionale da EC Link (Europe China Eco Cities Link), piattaforma finanziata dalla Commissione europea e con diversi ministeri cinesi come partner, che nel corso del 2017 ha organizzato incontri operativi in diverse città cinesi su tematiche quali la pianificazione urbana a basse emissioni di carbonio, la gestione dei rifiuti solidi e l’energia pulita.

I bacini idrografici, la valutazione dei rischi e la prevenzione delle inondazioni saranno alcuni dei temi su cui si confronteranno gli esperti europei e cinesi al fine di identificare non solo le politiche corrette, ma anche le misure tecniche e le strategie più rilevanti per la città di Zhuhai.

Parteciperanno per l’Italia Raffaella Gueze, responsabile dell’Ufficio sostenibilità del Comune di Bologna, e Marco Folegani di Meeo (Meteorological Enviromental Earth Observation), partner del progetto RainBO.

(Fonte Cervelli In Azione)