Allevamenti, contraddizioni e futuro

1656

In questo ultimo numero di «Villaggio Globale», appena messo on line, dedicato agli allevamenti, analizziamo come vengono gestite queste attività oggi ma parliamo anche di alimentazione, farmaci, clima, inquinamento, diritti animali, stili di vita, carne sintetica…

La nostra società è piena di contraddizioni. Questo è noto. Ma la cosa veramente incomprensibile è che con il passare del tempo alle contraddizioni antiche se ne aggiungono di nuove senza che nessuno abbia tentato di risolvere quelle precedenti. Insomma una linea di tendenza che è direttamente proporzionale alla crescita del benessere, delle conquiste tecnologiche o spaziali.

In questo ultimo numero di «Villaggio Globale», dedicato agli allevamenti nell’anno in cui approfondiamo i temi della Produzione, c’è tutto questo.

Un tentativo, secondo il nostro stile, di analizzare gli allevamenti oggi e finire, come dovrebbe essere, a parlare di alimentazione, farmaci, clima, inquinamento, diritti animali, stili di vita, carne sintetica…

Il mondo in cui viviamo è un insieme di azioni, atti che coinvolgono tutto il mondo vivente e l’influenzano e si influenzano. I tentativi di trovare scorciatoie creano le contraddizioni. Ma i problemi non si risolvano ignorandoli.

I poveri, gli emarginati, gli immigrati sono lì, da noi o altrove ma esistono. Hanno in tasca un conto che nessun genocidio o oblio potrà pagare. Perché i problemi si risolvono e i debiti vanno onorati.

R. V. G.