La crisi economica: la necessità di uno stato stazionario globale

3973
economia-ambiente-scalia-86

Parte II. Il processo che lega la crescita del debito e del ruolo della finanza al funzionamento dell'impianto produttivo appariva già chiaramente leggibile nell'ultimo decennio del secolo scorso e portava Jacques Delors ad affermare, nel «libro bianco» della Cee (1993), che rilancio dell'economia (e dell'occupazione) non sarebbe venuto dai settori produttivi consolidati, materiali e immateriali, […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.