Premiazione a sorpresa per Franco Tassi

    547
    Targa Lavica Lince Tassi1

    A Firenze durante la premiazione degli «Ambasciatori della Natura». Gli è stata donata una splendida Targa variopinta, dominata dalla immagine della Lince, ideata, creata e offerta per «Franco Tassi, profeta e custode del patrimonio naturalistico italiano»

    Targa Lavica Lince TassiSorpresa inattesa alla Premiazione degli «Ambasciatori della Natura» di sabato 6 giugno a Firenze, in una cerimonia molto viva e partecipata.

    Mentre si stavano predisponendo le Targhe Laviche e le Pergamene da consegnare agli illustri premiati (Massimiliano Ossini, Angelo Gandolfi, Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro) ecco comparire sulla scena tre ben noti personaggi: Cesare Moroni (Editore fotografo), Carmelo Nicoloso (Centro Parchi) e Antonio Pacini (Orto Botanico Amiatino), i quali hanno estratto dal loro «cilindro» una splendida Targa variopinta, dominata dalla immagine della Lince, ideata, creata e offerta per «Franco Tassi, profeta e custode del patrimonio naturalistico italiano».

    Il quale, visibilmente emozionato, non ha potuto che accettare il dono, tra gli applausi del pubblico, commentando a mezza voce: «Come i pifferi di montagna andarono per suonare, e furono suonati, così io, che ero venuto per premiare, me ne ritorno indietro premiato». E ringraziando tutti di questo imprevisto intermezzo.

     

    R. V. G.