In bici attraverso la Rete Natura 2000 italiana

911
rete natura bicicletta sic

Il Progetto Life Sic2Sic intende promuovere una partecipazione attiva e consapevole della cittadinanza alla tutela della biodiversità nei siti della Rete Natura 2000. Concluso il percorso in Puglia, all’avvio a maggio quello della Sicilia

Si è conclusa a Lecce, con l’ultima pedalata pubblica, il Progetto Life «Sic2Sic – In bici attraverso la Rete Natura 2000 italiana» in Puglia. 1.000 km percorsi, 130 comuni attraversati in un viaggio che è iniziato il 24 settembre a Manfredonia e si è concluso il 19 ottobre a Lecce.

Il Progetto Life Sic2Sic intende promuovere una partecipazione attiva e consapevole della cittadinanza alla tutela della biodiversità nei siti della Rete Natura 2000. La Rete, insieme all’intero sistema delle Aree Protette (Parchi Nazionali, Regionali etc.), copre circa il 21% del territorio e custodisce un importante patrimonio di biodiversità, seriamente minacciato e a rischio di estinzione soprattutto per distruzione, degrado e frammentazione degli habitat, introduzione di specie esotiche invasive e sovrasfruttamento di risorse e specie. Ciò è in parte imputabile alla scarsa conoscenza dei Siti della Rete da parte della cittadinanza, alla mancanza di un fattivo dialogo tra popolazioni e istituzioni, e alla scarsa conoscenza del ruolo delle istituzioni comunitarie nella progettazione, nella gestione e nel finanziamento della Rete.

In questo quadro il progetto Sic2Sic ha come obiettivi principali proprio la sensibilizzazione dei cittadini sul significato e sull’importanza della Rete Natura 2000, la promozione di comportamenti ecosostenibili nella fruizione del territorio (itinerari ciclistici e turismo sostenibile), la formazione di una cittadinanza attiva nella conoscenza e nel monitoraggio dell’ambiente, l’attivazione di un modello collaborativo tra tutti i soggetti che compongono la governance territoriale, come modello di azione di policy per moltiplicare i benefici economici e sociali della Rete.

E in Puglia si è ripetuta l’esperienza delle altre regioni dove è già passato Sic2Sic, che nell’arco di due anni ha visto un gruppo di esperti del progetto (ricercatori ambientali, economisti di sviluppo territoriale, comunicatori e guide cicloturistiche) collegare in bicicletta oltre 170 siti della Rete Natura 2000 italiana.

6.000 km, 100 tappe, 7 regioni, 2.500 persone che hanno deciso di partecipare alle tappe pubbliche del tour, 10.000 persone che hanno aderito ai canali informativi Sic2Sic, sono questi i principali numeri di un tour ciclistico a cui il programma europeo Life ha affidato il compito di portare tra la gente, le imprese, le istituzioni e le scuole i valori della biodiversità e della Rete Natura 2000.

L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) è a capo del Progetto e in partnership con la Federazione italiana ambiente e bicicletta (Fiab), Ares 2.0 ed Enne3 ha deciso di diventare protagonista di una campagna di comunicazione che vuole contribuire a superare quella soglia del 44% di popolazione che dichiara di conoscere la biodiversità.

E dopo la Puglia a maggio 2020 Sic2Sic riparte in Sicilia…

Elsa Sciancalepore