Il divenire della vita è il divenire del pensiero?

265
Se l'inverno è dentro Anno V - N. 20 - Dicembre 2002

Confondere il «progresso», in quanto processo che favorisce il miglioramento della qualità del «benessere» umano, con uno «sviluppo» tecnico e tecnologico, troppo spesso senza regole, è l'equivoco più dannoso, e forse fatale, dei nostri giorni: il territorio come luogo di conquista, la scienza come strumento per armare le braccia senza controllo della tecnologia Cosa pensiamo […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.