Contributi sull’installazione dei collettori termici in Puglia

    203
    Puglia

    Concessi in conto capitale e per il 30% del costo d’investimento

    Sono finalmente partiti gli incentivi per l’installazione di collettori solari termici. Infatti il relativo bando è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 6 del 15 gennaio 2004. Il bando è specificatamente diretto alla concessione ed erogazione di un contributo per la realizzazione di impianti solari termici per la produzione di calore a bassa temperatura, integrati o meno al proprio impianto di riscaldamento domestico o industriale. Il contributo è concesso in conto capitale, nella misura massima del 30% del costo d’investimento ammesso, esclusivamente per gli interventi avviati successivamente alla presentazione della domanda di contributo.

    Possono presentare domanda di contributo tutti i soggetti pubblici e privati in qualità di proprietari della struttura edilizia dove si riferisce l’intervento.
    Per le imprese il finanziamento viene accordato secondo la disciplina “de minimis” di cui al Regolamento (CE) n. 69/2001 della Commissione del 12 gennaio 2001 relativo agli aiuti di importanza minore (“de minimis”) in G.U.C.E. L. 10 del 13 gennaio 2001, che prevede il divieto di cumulo con qualsiasi altro contributo pubblico non autorizzato dall’U.E. eccedente l’importo massimo di 100.000 Euro per un periodo di tre anni a decorrere dal primo aiuto.

    Ai fini di un corretto dimensionamento dell’impianto, che potrebbe consentire notevoli risparmi sulla bolletta elettrica (in caso di utilizzo dei famigerati scaldini per l’acqua sanitaria) o sul riscaldamento invernale, si consiglia di rivolgersi ad un tecnico di fiducia. Anche le imprese che utilizzano ingenti quantitativi di acque a media o anche alta temperatura nel loro processo non dovrebbero sottovalutare le potenziali economie realizzabili attraverso questi impianti alle favorevoli condizioni di irraggiamento esistenti in tutta la regione Puglia.
    Le domande possono essere presentate a partire dal 14 febbraio 2004 ed entro e non oltre il 15 marzo 2004 esclusivamente per posta in busta raccomandata con avviso di ricevimento.

    Salvatore Cavallo