La Puglia deve porsi alcune domande sull’energia

93
Fiori di canne 35 PCatino
foto di Pina Catino

Se si è produttori ed esportatori di energia (e se si individua nell'energia uno strumento di valorizzazione del proprio ambito territoriale) non ci si dovrebbe cominciare a chiedere «come e dove se ne consuma di più e peggio» per evitare di divenire sempre più produttori di un bene non soggetto a limitazione critica dall'uso tendenzialmente […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.