L’universo di Publia

176

In mostra fino al 28 settembre opere realizzate impiegando materiali recuperati sulle spiagge

Il mare evoca storie di naufragi e di migrazioni, di tesori dimenticati e di nuovi inizi. In riva al mare nascono racconti e leggende, si distruggono mondi e si creano personaggi. Ed è proprio sulle spiagge e sulle coste dei nostri mari, che l’artista romana Publia Cruciani ha raccolto il materiale usato per dar vita alle sue creazioni, esposte all’hotel Universo di Lucca in occasione della personale «L’universo di Publia». Oggetti e residui abbandonati, relitti di vite passate che l’autrice risveglia dal loro limbo sonnolento, animandoli con nuovi messaggi