Ecofatto, prima mostra in Europa di prodotti in materiale riciclato

154

Una mostra itinerante di prodotti in materiale riciclato, la prima in Europa. Con l’obiettivo di ridurre l’impiego di risorse naturali di materie prime ed energia per compiere scelte consapevoli e vivere meglio

(nostro servizio)– Ecofatto è un nuovo modo di pensare, progettare e produrre, riducendo l’impiego delle risorse naturali di materie prime e di energia. Nato nell’edizione 2004 di Ecomondo, Fiera internazionale del Recupero della Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, Ecofatto è diventato un progetto itinerante promosso da RiminiFiera spa e Gestione Fiere spa, con il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e dell’Osservatorio Nazionale dei Rifiuti, con la collaborazione dei consorzi Nazionali per il riciclo e il recupero dei materiali (Conai, Cial, Comico, Co.Re.Pla. Co.RE.VE., Rilegno, Consorzio Nazionale Acciaio, Argo).
E dopo aver partecipato a «Progetto Città» a Milano ed al Forum Pubbliche Amministrazioni di Roma, torna a Rimini, alla nona edizione di Ecomondo, dal 26 al 29 ottobre.
Ma cos’è Ecofatto? Una campagna di comunicazione a largo respiro: verso le imprese ed i consumatori per sviluppare il mercato del riciclo. Verso enti pubblici e pubblica amministrazione per promuovere i contenuti del decreto del 30%, in linea con le politiche europee in tema di rifiuti e sviluppo sostenibile. A largo respiro perché la scelta dei promotori è stata, accanto all’organizzazione di convegni ed incontri sul tema, quella di mettere ?materialmente? in mostra la doppia vita delle cose; quello cioè che, nel rispetto dell’ambiente e delle sue risorse naturali, è possibile realizzare con l’impiego di materiali riciclati. Al centro della fiera di Ecomondo, quindi, ecco uno spazio ad hoc progettato ed allestito dall’architetto eco-designer Marco Capellini, destinato alla presentazione di una serie di prodotti di uso quotidiano dal valore aggiunto. Un grande contenitore di circa 400 mq che ospita una vera e propria ?abitazione verde? con tanto di cucina, soggiorno, camera da letto, garage e giardino al cui interno sono inseriti prodotti made in Italy realizzati in materiale riciclato post-consumo. Ecco allora il secchio di acciaio riciclato, la caffetteria, il calorifero ed il rubinetto di alluminio riciclato. E poi sgabelli, faretti e mobili, scatole, cartelle e cassettiere, scrivanie e panchine, prato sintetico e pavimentazione. Oltre duecento oggetti e prodotti rispondenti ad elevati standard economici, ecologici e sociali per l’intero ciclo di vita, dalla progettazione alla produzione, all’utilizzazione e allo smaltimento. Perché si può vivere meglio spendendo meno energia e materie prime.
Francesca Di Tommaso