Michelangelo Manicone

102

( Dottore di ricerca in Geobotanica )

Per ciò che riguarda Manicone, trattandosi di un’opera veramente «universale», riferimenti indiretti utili al nostro scopo non mancano, per cui già nelle prime pagine si trova un paragrafo dedicato alla «pampanella» (Pimpinella, Sanguisorba minor), come ingrediente fondamentale per la preparazione di quella che oggi potremmo chiamare semplicemente come «porchetta».
Per il resto, Manicone va oltre: le sue piante «alimurgiche» non sono le erbe spontanee ma sono, invece, piante nuove che studia, propone, come la patata, appena sperimentata in coltura in Europa, o piante che possono creare nuove occasioni economiche come le sue piante di caffè (bacche di pungitopo, biancospino) e le piante zuccherine.