Un report del Wwf smonta le motivazioni scientifiche

37

Un nuovo rapporto del Wwf, presentato oggi in occasione dell'apertura in Corea della 57a Commissione Baleniera Internazionale (IWC) annulla il mito che sia necessario uccidere le balene per studiarle. Da quando nel 1986 è diventata operativa la moratoria sulla caccia, sono state uccise circa 24.000 balene, delle quali oltre 7.000 nel nome della scienza (capodogli, […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.