In Puglia parte la terza edizione di «A scuola di ricerca»

189
classe scuola aula banchi

Il programma, per far appassionare alla ricerca gli studenti delle scuole secondarie pugliesi, ha già coinvolto nei primi due anni oltre 60 scuole

L’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione di Puglia lancia in questi giorni l’edizione 2009 del progetto «A scuola di ricerca», realizzato in stretta collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. L’obiettivo è quello di avvicinare i giovani al mondo della ricerca, attraverso una serie di brevi incontri tra docenti e ricercatori delle università pugliesi e studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie.

Tra i temi che saranno trattati si parlerà dell’acceleratore di particelle LHC, di meccanica quantistica, archeologia e beni culturali, biologia molecolare e neuroscienze, impianti fotovoltaici ed eolici, applicazioni ambientali di tecnologie satellitari, applicazioni in medicina del web 2.0.
/>
A Scuola di Ricerca propone in questa edizione anche iniziative di formazione per diffondere nelle scuole la cultura del riciclo di hardware (spesso, infatti, i laboratori informatici degli istituti sono obsoleti) e dell’utilizzo di software open source, cioè di programmi scaricabili gratuitamente da internet.

Sul sito internet dell’Agenzia www.arti.puglia.it è disponibile un elenco in costante aggiornamento dei docenti e dei ricercatori che hanno dichiarato la propria disponibilità a realizzare gli incontri nelle scuole e dei temi che potrebbero essere trattati.

Le scuole secondarie potranno scegliere dal catalogo online i relatori e i temi per realizzare un incontro nella propria sede; potranno, inoltre, contattare la referente del progetto, dr.ssa Ines Pierucci, scrivendo a progettoscuola@arti.puglia.it, per concordare data e orario degli incontri.