L’arte per il cambiamento

97

Fino all’8 marzo, rassegna di eco-opere di 42 artisti

«Siate il cambiamento». Ovvero, «Be the change». Ovvero, «Bideceinge».
C’è un evocativo gioco di parole, dietro il titolo della mostra collettiva organizzata dall’associazione Neworld con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma. Il riferimento, più o meno esplicito, è alla celebre frase di Ghandi: «Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo». La manifestazione, promossa nell’ambito della rassegna «La strategia della lumaca», ospita le opere di 42 artisti.
Un percorso espositivo ricco e molto vario, con lavori che spaziano dalla pittura all’arte digitale, dalla scultura alle