Una innovazione nella produzione

91

Per ovviare a questo limite, il nostro gruppo di ricerca al Nest ha seguito una via diversa e innovativa: cercare di ottenere grafene «artificiale» replicando la caratteristica struttura geometrica degli atomi dell'originale in un altro materiale, un cristallo di arseniuro di gallio, facilmente disponibile e usato correntemente dall'industria elettronica per le sue proprietà di semi-conduttore […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.