La biodiversità a portata di studenti

419
classe scuola aula banchi

Per fornire ai docenti degli strumenti per continuare a realizzare percorsi di educazione ambientale che permettano ai ragazzi di comprendere la ricchezza e la complessità della realtà che li circonda e muoverli all’apertura verso la comunità di appartenenza e al cambiamento

Il 15 e il 16 ottobre si terrà un seminario di formazione «Metti in rete la biodiversità» presso il Centro di educazione ambientale del Wwf «Guido Santini» all’interno della riserva naturale e agriturismo «Le Bine» ad Acquanegra sul Chiese (Mantova).

Questo incontro s’inserisce nel progetto internazionale di educazione ambientale «Kids for the Alps», l’iniziativa promossa dai Wwf dell’arco alpino per sensibilizzare i giovani, e le loro comunità, alle tematiche ambientali del proprio territorio e guidarli nell’assunzione di comportamenti responsabili e in iniziative di cittadinanza attiva.

Punto di partenza di questo percorso di formazione saranno le esperienze svolte nel presente anno scolastico da alcune scuole delle province di Verona, Vicenza e Mantova nell’ambito del programma «Metti in rete la biodiversità».

Grazie a questo progetto le classi hanno lavorato a programmi di osservazione e studio della biodiversità all’interno di aree protette, di adozione di piccole aree naturali, di elaborazione di  campagne di comunicazione focalizzate sul proprio territorio.

Al centro di questa esperienza, nel suo significato più ampio, ci sarà proprio il concetto di biodiversità affrontato trattando i seguenti argomenti, quali:

– la complessità degli ecosistemi,

– il ruolo della biodiversità,

– i corridoi ecologici e la loro funzione nella conservazione dell’Ecoregione Alpi,

– il valore della biodiversità come valore della diversità,

– la relazione tra uomo e ambiente nella cultura, nel tempo, nella letteratura, nell’arte, nelle tradizioni.

La metodologia applicata al corso sarà caratterizzata dall’alternarsi di brevi interventi frontali a frequenti momenti operativo-laboriatoriali e uscite sul campo.

I partecipanti al corso saranno coinvolti attivamente e utilizzeranno le loro competenze come risorse da cui partire, sperimentando in prima persona l’importanza della valorizzazione delle singole esperienze personali e quelle del gruppo.

Obiettivi del seminario

Gli Obiettivi sono quelli di promuovere uno scambio di esperienze sulle attività svolte dai partecipanti e di fornire ai docenti degli strumenti per continuare nella realizzazione di percorsi di educazione ambientale che permettano ai ragazzi di comprendere la ricchezza e la complessità della realtà che li circonda e muoverli all’apertura verso la comunità di appartenenza e al cambiamento. Inoltre, le metodologie acquisite saranno non solo stimolo all’avvio di progetti sui sistemi naturali nella propria realtà territoriale ma applicabili anche in ambiti tematici diversi.

Il corso è rivolto agli insegnanti

Il corso è aperto a tutti docenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Le spese di viaggio, vitto e alloggio saranno a carico del WWF Italia.

Gli insegnanti che parteciperanno al corso potranno chiedere la sostituzione, essendo il Wwf Italia Onlus  riconosciuto dal Miur come Ente accreditato per la formazione docenti.

Programma

Giovedì 15 Ottobre

Ore 10, arrivo e registrazione dei partecipanti. Sistemazione presso la foresteria del Cea.

Ore 10,30, inizio attività:

– accoglienza, presentazione del seminario e dei partecipanti. Breve intervento sui progetti educativi sul tema della biodiversità promossi dal Wwf Italia (Antonio Bossi – Programma educazione Wwf Italia)

– Il programma internazionale «Kids for  The Alps» come «cornice» del progetto «Metti in rete la Biodiversità» (Barbara Albonico – Programma educazione Wwf Italia)

– Il valore della biodiversità, riflessioni, esperienze e spunti con attività all’aperto  (Francesco Cecere – Riserva naturale Le Bine)

Ore 13, pranzo presso il Cea

Ore 14,30 continuazione delle attività:

– La sostenibilità ambientale nei curricoli scolastici (Erminia Spotti) – Programma educazione Wwf Italia)

– Le aree protette  a scuola, aspetti didattici e pedagogici (Luisa Bartoli – dirigente Circolo didattico di Asola MN, non ancora confermato

Ore 15, esperienze sulla biodiversità:

– presentazioni, laboratori, attività (prima parte)

Ore 18, visita dell’ Oasi e del Cea

Ore 19,45, cena

Ore 21, attività serali.

Venerdì 16 Ottobre

Ore 8-8,30, colazione

Ore 8.45, esperienze sulla biodiversità:

– presentazioni, laboratori, attività  (seconda parte)

Ore 11.30, recupero e discussione sulle attività svolte.

– Realizzazione di un «albero di progetto» sul tema della biodiversità

Ore 13, pranzo

Ore 14,30, continuazione del lavoro sul recupero delle attività svolte nei laboratori del mattino

Ore 15.30, discussione finale e saluti

Ore 16.15, termine dei lavori.

L’iscrizione deve avvenire entro il 9 ottobre.

(Fonte Oasi Wwf Le Bine)