L’agricoltura amica delle foreste

220
foreste campagna agricoltura

Anche se spesso associata alla deforestazione, specialmente nei Paesi in via di sviluppo, la metà dei territori agricoli in tutto il mondo ha una copertura forestale significativa

Si è svolto a Nairobi il Secondo congresso mondiale sull’agricoltura e le foreste («2nd World Congress on Agroforestry»), organizzato dal Centro Mondiale Agroforestale (World Agroforestry Centre, Icraf), in collaborazione con il Programma ambientale delle Nazioni Unite (United Nations Environment Programme, Unep) e l’Istituto per le Scienze Alimentari e Agricole (Institute of Food and Agricultural Sciences, Ifas) dell’Università della Florida.

Dedicato al tema: «L’agricoltura e le foreste: il futuro dell’uso del suolo mondiale» («Agroforestry – The Future of Global Land Use»), il congresso intendeva valutare le opportunità di sfruttare le conoscenze scientifiche nel settore agro-forestale per promuovere l’uso sostenibile del suolo e del territorio in tutto il mondo.

Tra gli argomenti trattati vi sono anche i cambiamenti climatici.

Scienziati e ricercatori, insegnanti, professionisti e decisori politici provenienti da tutto il mondo si sono incontrati per: condividere i risultati delle ricerche, le esperienze acquisite, le lezioni apprese e le idee che possono contribuire a influenzare le decisioni che hanno un impatto sul sostentamento delle popolazioni e sull’ambiente; analizzare nuove opportunità di collaborazione e consolidare quelle esistenti nella ricerca, nell’insegnamento e nello sviluppo agro-forestale; creare nuove reti e comunità di professionisti e consolidare quelle esistenti.

Dalle discussioni è emerso, tra le altre cose, che piantare alberi offre alcune soluzioni che potrebbero aiutare il continente africano a contrastare i cambiamenti climatici e, nello stesso tempo, fornirebbero risposte concrete alle problematiche di crisi alimentare nel lungo periodo.

Tra le pubblicazioni presentate al congresso ne segnaliamo una dell’Icraf («Trees on Farm: Analysis of Global Extent and Geographical Patterns of Agroforestry») che afferma che nonostante l’agricoltura sia spesso associata alla deforestazione, specialmente nel mondo in via di sviluppo, la metà dei territori agricoli in tutto il mondo ha una copertura forestale significativa.

(Fonte Focal Point Ipcc per l’Italia)