Un secolo di cinema per l’ambiente

178
film festival cine

Parte nella Capitale «La Camera Verde – Roma chiama Copenaghen», una rassegna di film e documentari d’autore dedicati alla crisi climatica

Sensibilizzare il pubblico sul tema dei cambiamenti climatici, testimoniare come il rapporto tra l’uomo e l’ambiente sia stia affrontando già da 100 anni nel cinema. È questo l’obiettivo di «La Camera Verde – Roma chiama Copenaghen», una rassegna di film e documentari d’autore dedicati alla crisi ecologica in programma da domani fino a giovedì 3.

La manifestazione, organizzata da Francesca Santolini (assessore all’Ambiente del Municipio di Roma Centro storico), in collaborazione col magazine Modus vivendi e l’associazione Griò, si svolgerà a Roma presso il Cinema Farnese-Persol di Campo de’ Fiori.

Quando mancano soltanto 8 giorni al vertice Onu sul clima che si terrà a Copenhagen, l’evento intende affrontare la crisi climatica passando in rassegna un secolo di cinema dedicato all’ambiente. Domani, infatti, sarà proiettato un cortometraggio del 1955 di Vittorio De Seta, «Parabola d’oro», dove viene rappresentata, forse per l’ultima volta, la vita contadina in Italia.

Durante la serata interverranno l’attore Giobbe Covatta e il climatologo Antonello Pasini, ricercatore del Cnr, animando un confronto sul tema dei cambiamenti climatici.

Nella seconda giornata dell’evento, dedicata al tema dell’energia, saranno proiettati dopo più di un secolo per la prima volta in Italia, due brevi film dei fratelli Lumière, dove è rappresentato un incidente ai pozzi petroliferi di Baku in Azerbaijan.

Nell’ultima serata, incentrata sugli stili di vita, sarà passato in rassegna «Ricette per un disastro», del regista finlandese John Webster, già vincitore della Menzione speciale Green Cross e della Menzione speciale della giuria giovani al Festival Cinemambiente di Torino 2009. Un film ironico dove vengono raccontate le vicissitudini di una famiglia che prova a vivere per un anno senza derivati del petrolio.

L’ingresso alla manifestazione è gratuita. Ogni serata, inoltre, sarà aperta dalla proiezione di un episodio della serie d’animazione 2 amici per la Terra, andata in onda su Rai3 nel 2008.

Ai film e agli incontri si affiancherà la mostra di uno degli artisti più sensibili alla tematica ambientale, Marco Calì Zucconi.