La crisi ecologica

321

La crisi ecologica è sostanzialmente crisi del bene collettivo; alcuni traggono benefici senza alcun costo; tengono, per esempio, pulita la propria casa, il proprio oikos, scaricando i rifiuti all'esterno, nell'ambiente, in una più vasta «casa d'altri». La salvezza va allora cercata, suggerisce ancora Mumford, mettendo in discussione i principi stessi della proprietà privata, recuperando il […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.