La mia soluzione al problema dell’energia. È proprio vero che le centrali nucleari sono indispensabili?

93

Alberto Donini, Panozzo Editore

Le maggiori critiche che gli scienziati ortodossi rivolgono alle centrali ad energia rinnovabile, proposte dagli ambientalisti, si riducono ad una questione di costi troppo elevati, di territorio occupato troppo esteso e di intermittenza di produzione energetica. In questo volume si intende dimostrare che esistono sistemi di produzione di energia elettrica, ancora allo stadio di prototipo, ma sviluppabili in breve tempo con i fondi necessari e le tecnologie odierne, che possono sopperire ai difetti prima elencati. È possibile produrre energia elettrica a costi anche inferiori a quelli delle centrali nucleari, occupando un territorio comparabile o anche più piccolo, oppure siti marini o sottomarini, e rendere uniforme nel tempo il flusso energetico. Cade quindi la necessità di costruire nuove centrali nucleari. L’uomo rimane libero di scegliere il proprio futuro, e, nel caso della produzione energetica, la scelta non è più obbligata.

Alberto Donini si è laureato in Ingegneria meccanica specializzazione aeronautica all’Università di Bologna. È libero professionista con abilitazioni in prevenzione incendi e sicurezza sul lavoro, inserito nell’elenco dei tecnici competenti per l’acustica ambientale della Regione Emilia Romagna; è iscritto all’albo dei Ctu del Tribunale di Rimini, tecnico calcolatore e collaudatore di strutture metalliche, consulente di numerose aziende e titolare di vari brevetti.