I linguaggi «per l’uomo»

243

Coerenze fattuali, normalità e senso comuneNei linguaggi non ci sono solo suoni e segni verbali condivisi che identificano le cose e i fatti dei nostri intorni, ma anche le loro «connessioni» con tutto un modo umano di concepire e valutare gli eventi. Fra questi c'è, anche, tutto un mondo di linguaggi, destinati alle «masse», nei […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.