«Taxon mostra sulla biodiversità dei Parchi Alpi Marittime Mercantour»

111
foto di Pina Catino
La prima vittima è la biodiversità

Sarà aperta presso il Centro informazioni Enel «L. Einaudi» di Entracque e resterà aperta fino al 28 agosto

Sabato 9 luglio, alle ore 15, a Entracque presso il Centro informazioni Enel «Luigi Einaudi» dell’Enel sarà inaugurata la mostra «Taxon – Da Linneo all’inventario biologico delle Alpi Marittime e del Mercantour». L’esposizione presenta la straordinaria varietà di paesaggi e la ricchezza animale e vegetale nei diversi ambienti (boschi, praterie d’alta quota, zone umide e grotte) che caratterizzano il territorio dell’area protetta transfrontaliera del Mercantour (Francia) e delle Alpi Marittime (Italia) e il censimento, mai realizzato prima in Europa, di tutte le specie viventi. Questo perché lo spazio Alpi Marittime Mercantour è considerato uno dei «punti caldi» (hotspots) della biodiversità a livello mondiale.

Reperti, animali tassidermizzati, pannelli e sessanta immagini in grande formato dei fotografi Francesco Tomasinelli e Philippe Richaud raccontano e spiegano al pubblico l’eccezionalità delle Alpi del Sud e il progetto di ricerca internazionale dell’Inventario biologico dedicato al monitoraggio e alla conservazione della biodiversità. Le stampe fotografiche presentano la grande diversità dei paesaggi e ambienti dei due versanti alpini e colgono i tassonomi (coloro che classificano le specie) impegnati a scandagliare grotte, corsi d’acqua, laghi, pietraie e praterie armati di retini per farfalle, trappole, aspiratori, fari… per catturare piccoli o piccolissimi animali e specie vegetali. Nei primi cinque anni di attività l’Inventario Biologico Generalizzato ha coinvolto oltre 200 tassonomi il cui lavoro sul territorio Marittime Mercantour ha contribuito alla creazione di una banca dati di oltre 40.000 unità relative a circa 7.500 specie; fra queste una cinquantina non erano mai state segnalate nelle due aree protette, 20 sono nuove per Italia e Francia, mentre diverse altre sono nuove per la scienza.

Nell’ambito delle numerose iniziative in campo ambientale promosse dall’Unione europea, l’Inventario Biologico generalizzato è stato avviato nel 2006 con il coordinamento dello European Distributed Institute of Taxonomy (Edit) e con il supporto del Gouvernement Princier e della Fondation Albert II de Monaco, del Ministère de l’Ecologie et du développement durable, del Muséum national d’Historie naturelle di Parigi e del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. Nel 2010 l’Inventario è diventato parte di un «Piano integrato transfrontaliero» cofinanziato dall’Unione europea nell’ambito del programma Alcotra 2007 – 2013.

La mostra «Taxon – Da Linneo all’inventario biologico delle Alpi Marittime e del Mercantour» è aperta fino al 28 agosto dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18; la domenica e il giorno di Ferragosto dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18.

Per informazioni:

Centro informazioni Enel «Luigi Einaudi», tel. 0171 978811.

Parco naturale Alpi Marittime, tel. 0171 97397; 0171 978616- www.parcoalpimarittime.it.