Energia – Una scuola per installatori

95

Il palazzo che ospiterà la scuola è stato realizzato con criteri di alta efficienza energetica e concepito come un laboratorio per l’applicazione di nuove soluzioni impiantistiche per il riscaldamento e il condizionamento dell’aria, alimentate anche con fonti rinnovabili

Enea ha recentemente inaugurato la «Scuola delle energie» per formare gli installatori delle rinnovabili. L’edificio è stato realizzato alle porte di Roma e più precisamente presso il Centro Ricerche Casaccia, alla presenza del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti e del commissario dell’Enea Giovanni Lelli, che ha tagliato il nastro della cerimonia di inaugurazione.

Il palazzo che ospiterà la scuola è stato realizzato con criteri di alta efficienza energetica e concepito come un laboratorio per l’applicazione di nuove soluzioni impiantistiche per il riscaldamento e il condizionamento dell’aria, alimentate anche con fonti rinnovabili.

Dotata di aule, di una hall tecnologica e di impianti a vista, la struttura costituirà per la Provincia di Roma un polo formativo per una serie di corsi nei quali la didattica tradizionale sarà affiancata dalla pratica necessaria per la formazione di nuove figure professionali, specifiche nel settore dell’efficienza energetica e delle rinnovabili, in linea con gli standard europei.

Per la precisione le dotazioni impiantistiche di cui dispone la Scuola, sono rappresentate da: impianto di solar heating e cooling, che realizza il riscaldamento invernale e il rinfrescamento estivo, un climatizzatore con pompa di calore a CO2 di tipo polivalente e un climatizzatore con Roof Top a CO2. Grazie a queste dotazioni verrà offerta agli studenti l’opportunità di affiancare alla didattica tradizionale anche la pratica direttamente sui macchinari. In aggiunta a queste installazioni, sono stati resi disponibili alcuni componenti di impianto, con il supporto di partner e di aziende private, in modo da costituire dei veri e propri «banchi di prova» su cui cimentarsi per acquisire le competenze necessarie degli installatori di attrezzature da fonte rinnovabile.

I primi corsi di formazione partiranno già dal mese di novembre. A tutti i partecipanti verrà garantita una certificazione professionale Enea che fornirà un supporto alla regione per la definizione del processo di certificazione.

Inoltre, tutti i corsi presentati, conformi ovviamente agli standard europei, hanno la prerogativa di aver adottato per primi qualsiasi criterio specifico di qualità. L’obiettivo è quello di fornire una competenza professionale a tutti i cittadini.

Una scuola per futuri professionisti green economy rappresenta, oggi, uno dei primi passi di una nuova frontiera in rapido sviluppo nel nostro Paese, con la seria possibilità offrire nuove opportunità di occupazione. (Carlo Ciminiello)