Più variabilità al centro e al nord

144
Un'immagine Meteosat

Meglio al sud dove le temperature torneranno a salire. Sabato e domenica ancora tempo instabile soprattutto al nord e sulle regioni tirreniche, comunque con ampi spazi di sereno soprattutto tra il Lazio e la Campania e, comunque lungo le zone costiere della Toscana e del Lazio, temporali invece nelle zone interne

È stata una settimana non più «africana» ma più europea e atlantica, con temperature su livelli stagionali e al nord in alcune zone anche sotto i livelli. Temperature tornate normali anche al centro e al sud. Le piogge anche questa volta non sono mancate, sono state più intense al nord e in particolare sul settore orientale, ma anche al centro e al sud non si sono fatte attendere. Quindi ha prevalso la variabilità e una spiccata instabilità sulle regioni settentrionali.
I mari generalmente poco mossi, a parte quelli occidentali sardi «agitati» dal Maestrale. Al centro verso metà settimana alle prime ore del mattino si sono presentate anche estese foschie e nebbie lungo le valli e i litorali. Ancora instabilità domenica soprattutto al nord con temporali nelle zone a ridosso delle Alpi orientali. Un po’ meglio sulle regioni centro meridionali, soprattutto su Calabria e Sicilia dove le temperature sono tornate sui 30°. Vediamo ora cosa accade la prossima settimana.

Le previsioni

Veloci impulsi temporaleschi provenienti da nord ovest interesseranno già da lunedì gran parte delle regioni italiane e in particolare quelle adriatiche dove si prevedono nelle zone più interne piogge anche forti, in particolare tra l’Abruzzo, il Molise e la Basilicata.
Sulle regioni tirreniche invece prevarrà la variabilità. Martedì ancora situazione di tempo perturbato in particolare su Liguria, Piemonte e Sardegna. Ancora variabile al centro. Possibili nevicate sulle Alpi a quote superiori ai 1800 metri.
Per mercoledì è attesa una nuova perturbazione che porterà maltempo sulle regioni tirreniche e in serata anche in Sicilia. Tempo variabile sereno invece sul settore nord orientale e su gran parte delle regioni adriatiche. Giovedì ancora piogge al nord ovest, dove si temono forti temporali in Piemonte, Liguria e Lombardia. Durante la giornata il maltempo si sposterà anche sul Triveneto. Ma non finisce qui! Venerdì ancora maltempo con forti temporali soprattutto al centro nelle zone a ridosso della dorsale appenninica.
Meglio al sud dove le temperature torneranno a salire. Sabato e domenica ancora tempo instabile soprattutto al nord e sulle regioni tirreniche, comunque con ampi spazi di sereno soprattutto tra il Lazio e la Campania e, comunque lungo le zone costiere della Toscana e del Lazio, temporali invece nelle zone interne. Le temperature si attesteranno inizialmente su valori leggermente inferiori alla media stagionale al centro e al nord, mentre resteranno nella media al sud e in alcuni casi oltre la media. I mari da poco mossi a localmente molto mossi.