Per una pedagogia della salute

218
Un cervello di plastica Anno XVII - N. 66 – Giugno 2014

Le conquiste dell'uomo, dalla carta alla plastica, possono fare la strada inversa dello specchio: da macchina di assalto militare (Archimede) all'espansione spaziale degli ambienti e alla riflessione delle sembianze; oggi le cose, dall'uso generalizzato e conformista, all'essenzialità del loro impiego, secondo la salute che cura l'integrità delle persone singole e salvaguarda le convivenze Alla radice […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.