Il Laura Conti 2014 per tesi di laurea ecologica

    343
    laurea riconoscimento premio tesi universita

    Il Premio riconosce con una borsa di studio le tesi migliori e le rende note attraverso la pubblicazione di testi specifici e di articoli, oltre che nell’organizzazione di convegni ed eventi di divulgazione

    L’Ecoistituto del Veneto Alex Langer e la Fondazione Icu (Istituto consumatori utenti) ripropongono anche per il 2014 il Premio Ecologia Laura Conti dedicato alle tesi di laurea.
    Il premio è ormai giunto alla quindicesima edizione e continua nell’obiettivo di valorizzare tesi di laurea di neo laureati, lavori spesso pregevoli ma che troppe volte rimangono negli archivi delle Università.
    Il Premio riconosce con una borsa di studio le tesi migliori e le rende note attraverso la pubblicazione di testi specifici e di articoli, oltre che nell’organizzazione di convegni ed eventi di divulgazione.
    Questo, crediamo sia il modo migliore anche per mantenere vivo il ricordo della più grande divulgatrice ambientale del nostro paese: Laura Conti, la più grande divulgatrice ambientale italiana, che abbiamo avuto l’onore e il piacere di avere tra i nostri maestri e compagni di strada.
    Possono concorrere al premio tesi di laurea che trattano vari argomenti, il risparmio e lotta agli sprechi, i Parchi e l’ecoturismo, il consumo sostenibile, la mobilità intelligente, i rifiuti, le energie rinnovabili, l’educazione ambientale, la storia dei movimenti ecologisti e consumeristi, la legislazione ambientale e tanti altri temi legati all’ambiente e ai consumi.
    Sono ammesse tesi di tutti i livelli, compresi i Master, discusse nelle Università italiane, negli anni accademici dal 2005-2006 in poi, inviate entro il 30 Settembre 2014 presso la sede dell’Ecoistituto e della Fondazione Icu.
    Il 1° premio è di 1.000,00 euro, il 2° premio è di 500,00 euro, il 3° premio è di 250,00 euro.
    La giuria è composta da Michele Boato, Tito Cortese, Anna Ciaperoni, Paolo Stevanato, Franco Rigosi.
    La scheda di partecipazione e maggiori informazioni si possono trovare su www.ecoistituto-italia.org.