Canapa, l’Italia da leader all’oblio e alla rinascita

98
Pecore 67

L'Italia fino al 1940 era il primo produttore al mondo di canapa per qualità ed il secondo al mondo dopo la Russia per quantità; la superficie investita arrivò fino ai 100mila ettari. Dal 1950 circa le pubblicazioni che trattano di canapa iniziano a diventare sempre più rare per poi sparire nel giro di pochi anni. […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.