Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2014

235

Le adesioni all’edizione 2014 della «Settimana» sono già numerose e questo a riprova di una voglia di istituzioni, stakeholder e cittadini ad impegnarsi per un ambiente più sostenibile e sano

Venerdì 10 ottobre, è questo il termine ultimo per poter aderire alla sesta edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), che si terrà dal 22 al 30 novembre 2014. Ad annunciarlo è stato il comitato promotore nazionale, di cui fanno parte ministero dell’Ambiente, Federambiente, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Anci, Legambiente, Aica, Erica Soc. Coop., Eco dalle Città.
Le adesioni all’edizione 2014 della «Settimana» sono già numerose e questo a riprova di una voglia di istituzioni, stakeholder e cittadini ad impegnarsi per un ambiente più sostenibile e sano.
La Serr infatti nasce, all’interno del Programma Life+ dell’Unione europea, proprio con l’obiettivo di sensibilizzare gli europei circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione europea, che gli Stati membri devono perseguire.
E l’Italia, ancora una volta, vuole rispondere al richiamo della sostenibilità e della riduzione volendo battere il record di azioni (nel 2013 furono ben 5.399). Anche quest’anno l’obiettivo sarà quello del massimo coinvolgimento di pubbliche amministrazioni, associazioni e organizzazioni no profit, scuole e università, imprese, associazioni di categoria e cittadini che potranno proporre azioni volte alla riduzione dei rifiuti, a livello nazionale e locale.
La novità di quest’anno è soprattutto nelle modalità di registrazione della propria azione da inserire collegandosi semplicemente al sito http://www.ewwr.eu/it/ e completando il form entro il 10 ottobre.
Tema di quest’anno sarà la lotta allo spreco alimentare.
Tanti gli spunti già disponibili sul sito www.menorifiuti.org.
Per ulteriori informazioni è a disposizione il sito http://www.ewwr.eu/it/ oppure l’email di riferimento dell’iniziativa serr@assaica.org.

LogoABB